Home Difesa

Difesa

Cambiamento climatico, avversità meteorologiche e strategie di difesa fitosanitaria del frutteto

drupacee

Forficole e Drosophila mettono a dura prova le drupacee

Durante il giovedì dell'Aipp dedicato al bilancio fitosanitario delle drupacee negli anni 2020 e 2021 è emersa una situazione fitosanitaria sostanzialmente comune in diverse regioni del Nord Italia e del Sud: le tradizionali patologie fungine come bolla e monilia sono state contenute, mentre è da segnalare una forte presenza e difficoltà di contenimento delle forficole su pesco. Su ciliegio la Drosophila continua a essere il fitofago chiave
Difesa fico

Difesa fitosanitaria del fico da non sottovalutare negli impianti intensivi

Soprattutto per gli impianti moderni, non bisogna trascurare il controllo sia degli insetti sia delle malattie fungine, virali e batteriche
drupacee

Drupacee, contro funghi e batteri si interviene in autunno

Quest’anno le temperature particolarmente miti hanno portato ad allungare il periodo di caduta foglie e pertanto il periodo ottimale per i trattamenti autunnali si è ampiamente dilatato. Come intervenire contro cancri rameali, Bolla e batteri
patologie post-raccolta

Le patologie post-raccolta si controllano già in campo

Il contenimento delle patologie dei frutti durante la conservazione, tradizionalmente basato sull’utilizzo di sostanze chimiche, è oggi orientato verso l’adozione di microrganismi antagonisti
drupacee

Ruggine e ragnetti causano filloptosi precoce nelle drupacee

Ruggine (Tranzschelia pruni-spinosae), cimicetta (Monosteira unicostata) e ragnetti (Panonychus ulmi e Tetranychus urticae), se non adeguatamente controllati, possono causare gravi danni alla vegetazione e una caduta fogliare anticipata
crisi frutticoltura

Frutticoltura in crisi, il piano della Regione Emilia-Romagna

Alessio Mammi, assessore all'agricoltura della Regione Emilia Romagna, chiede al ministro Stefano Patuanelli l'allestimento di un tavolo di crisi per un settore che vale 15 milardi di euro e lancia un piano in sette punti
difesa attiva

Più difesa attiva contro gli eventi calamitosi

L’assicurazione obbligatoria non basta. A Macfrut Cia- Agricoltori Italiani chiede ricerca e investimenti sulla “difesa attiva”. Il presidente Scanavino: «I produttori ortofrutticoli non possono lavorare per essere risarciti, devono poter raccogliere il frutto del loro lavoro»

E-magazine

Tecniche, prodotti e servizi dalle aziende
E-magazines

Rettangolo

Catalogo Aziende e Prodotti

Un modo semplice per cercare un'azienda o un prodotto!

L'Esperto risponde

I consigli di Terra e Vita agli agricoltori

Bottone #1

Rettangolo piede

AgriAffaires

Acquisto e vendita macchinari agricoli
AgriAffaires

Frutticoltura protetta ormai indispensabile, ma occhio ai costi

La frutticoltura protetta è uno dei temi “caldi” del settore. Stefano Lugli, Davide Neri e Rino Ghelfi, a Macfrut 2021, hanno fatto il punto sulle principali tipologie di reti per il ciliegio e sui relativi costi di messa a dimora e manutenzione

Lotta bio alla Drosophila, autorizzati i lanci di G. brasiliensis

Il Ministero ha dato il via libera ai lanci del parassitoide Ganaspis brasiliensis per la lotta alla Drosophila suzukii
reti

Ciliegie, le reti contro Drosophila e craking

Sono quattro gli ettari di ceraseti coperti con reti nell'area di Vignola (Mo), nell'ambito di un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna
sistemi copertura ceraseto

Luci e ombre sui nuovi sistemi di copertura del ceraseto

L’analisi dei costi e della reddittività delle diverse coperture conferma l’efficacia e la sostenibilità di questi investimenti. Tuttavia non esiste una risposta univoca sulla convenienza di questi sistemi, né tantomeno sulla tipologia più adatta
cocciniglie drupacee

Come e quando intervenire sulle cocciniglie delle drupacee

Per il controllo della cocciniglia bianca (Pseudaulacaspis pentagona) e della cocciniglia grigia (Quadraspidiotus perniciosus) occorre monitorare la vegetazione per individuare lo sgusciamento delle giovani neanidi, momento migliore per intervenire

Psa dell’actinidia, la difesa dal ‘pianto’ ai frutti

Primavera e autunno sono i periodi più pericolosi per le infezioni da Pseudomonas syringae pv actinidiae (Psa) agente del cancro batterico del kiwi. Ecco la strategia d'intervento

Gelate, le perdite ammontano a 862 milioni di euro

L’analisi, realizzata da Cso Italy per conto di Alleanza cooperative, analizza i danni delle gelate per pesche, albicocche, susino, ciliegie, includendo anche le perdite dell’indotto
cambiamento climatico

Il cambiamento climatico è la vera pandemia per l’ortofrutta

Marco Salvi, presidente Fruitimprese: «I danni sono in corso di quantificazione, ma è certo che la campagna 2021 inizia con la perdita di ingenti quantitativi di produzione. Tre gli ambiti sui quali intervenire prioritariamente: assicurazioni, manodopera e costo del lavoro»

Riequilibrare il sistema di gestione delle avversità meteo catastrofali

Difesa è anche assicurazione. Ismea ha allo studio nuovi strumenti per dare risposta al mondo agricolo e alleggerire la pressione sul sistema e sulle imprese di assicurazione
danni gelo

I danni da gelo non risparmiano neanche meleti e pereti

Confagricoltura Emilia-Romagna «Rispetto alle gelate del 2020, il danno è pesante anche sui pereti e meleti. Servono subito ristori per le imprese falcidiate»
css.php