Teli riflettenti e reti ombreggianti migliorano la qualità dei frutti

teli riflettenti
Teli riflettenti Extenday in Stark RedGold nella prova 2007
I frutti sui teli riflettenti hanno raggiunto un maggiore contenuto di sostanza secca e solidi solubili alla raccolta, suggerendo così la possibilità di migliorare la qualità dei frutti di pesco modificando le condizioni microclimatiche dei frutti

Le variazioni di temperatura, umidità relativa e luce influiscono profondamente su importanti processi fisiologici a livello dell'intera chioma come l'assimilazione del carbonio e la traspirazione fogliare. I cambiamenti delle condizioni ambientali hanno anche un impatto diretto sulla crescita dei frutti e sulla produzione dei frutteti attraverso i loro effetti sui rapporti idrici tra albero, frutto e atmosfera e sui meccanismi di trasporto degli assimilati ai frutti.

teli rflettenti
Alice-Col, 2008: appezzamento ricoperto con ombreggiante al 40%

La crescita dei frutti è il risultato della somma algebrica tra i flussi in entrata e in uscita di acqua e sostanza secca dagli stessi. Attraverso xilema e floema al frutto giungono acqua e carboidrati, mentre la traspirazione epidermica è la principale causa di perdita d'acqua. Mentre la traspirazione del frutto è proporzionale alla conduttanza superficiale e al VPD, i flussi di floema e xilema sono guidati da gradienti di potenziale idrico. Nella pesca, il flusso xilematico aumenta durante la stagione con la traspirazione cutanea, raggiungendo entrambi valori giornalieri elevati durante la fase finale di espansione cellulare. Dal canto suo, il flusso del floema rappresenta circa il 30% degli afflussi totali nel frutto. Gli alti tassi di traspirazione dei frutti, infine, svolgono un ruolo fondamentale nella crescita delle pesche poiché migliorano la forza di attrazione dei frutti abbassando il loro potenziale idrico e facilitando così lo scarico del floema attraverso un metodo definito ‘simplastico’ (perché mediato dalla continuità simplastica tra floema e polpa del frutto), o ‘passivo’ (perché avviene senza intervento di trasportatori di membrana, come invece avviene in melo, kiwi ed altre specie).

teli riflettenti
Fruttometro installato su Stark RedGold, nella prova 2007

Per questo motivo, l’aumento del VPD attraverso modifiche delle pratiche colturali del frutteto può influire positivamente sull'importazione di acqua e sostanza secca nel frutto. Nei frutteti moderni ormai le reti antigrandine sono ampiamente utilizzate per proteggere le colture, tuttavia, in alcuni casi, possono avere effetti negativi sulla qualità dei frutti. Per superare questo problema, Solomakhin e Blanke (2007) hanno testato su melo l'effetto di teli riflettenti sotto le reti antigrandine e hanno riscontrato effetti positivi sull'accumulo di sostanza secca e sul colore dei frutti. Allo stesso modo, è stato riportato che gli stessi influiscono positivamente sulla fotosintesi dell'intero albero, sulla resa, sulla dimensione dei frutti e sul contenuto di solidi solubili nel pesco, nel kiwi e nel pero.

Questo lavoro descrive gli effetti delle variazioni delle condizioni ambientali del frutteto, mediante l'applicazione di teli riflettenti (Extenday®) o di reti ombreggianti sui flussi vascolari e di traspirazione da/verso il frutto, per studiare come questi cambiamenti influiscano sulla crescita quotidiana dei frutti e sull'accumulo di sostanza secca.

Articolo completo pubblicato su rivista di Frutticoltura n.6/2022

I vantaggi dei teli riflettenti

Temperatura, umidità relativa e luce sono importanti parametri ambientali che influenzano lo sviluppo e le prestazioni dell'albero, sia a livello vegetativo che produttivo.

Sono stati testati gli effetti delle diverse condizioni ambientali derivanti dal condizionamento dell'ambiente luminoso nel frutteto sulla crescita e qualità dei frutti di pesco in due stagioni. Il primo anno di lavoro è stato svolto sulla nettarina Stark Red Gold, applicando pacciamature riflettenti Extenday®; il secondo anno sono stati applicati Extenday® e reti ombreggianti nere su alberi della cv Alice-Col, al primo anno di produzione.

In entrambe le stagioni, il tasso di crescita giornaliero, i flussi vascolari e di traspirazione sono stati misurati su quattro-cinque frutti per trattamento durante la fase di espansione cellulare. I flussi di floema, xilema e traspirazione sono stati stimati mediante il monitoraggio continuo del diametro del frutto mediante fruttometri. Al momento della raccolta sono stati misurati il ​​contenuto di solidi solubili e la percentuale di sostanza secca. Extenday® ha aumentato e le reti ombreggianti hanno ridotto il deficit di pressione di vapore (VPD) del frutteto, causando così una maggiore traspirazione nei frutti Extenday®, durante il secondo, ma non durante il primo anno. I flussi di floema e xilema sono aumentati con l'uso di riflettenti e sono stati ridotti dall'ombreggiamento. Una minore quantità di carboidrati ricevuti attraverso il floema dai frutti ombreggiati può spiegare il loro calibro medio inferiore ed il minor contenuto di solidi solubili e percentuale di sostanza secca alla raccolta.

Gli afflussi giornalieri di xilema e floema nei frutti sono risultati entrambi positivamente correlati alle loro perdite di acqua per traspirazione durante entrambe le stagioni. Ciò suggerisce un ruolo positivo della traspirazione dei frutti nella crescita delle pesche, poiché le perdite d'acqua riducono il potenziale idrico dei frutti e aumentano il gradiente che energizza il flusso xilematico e il flusso di massa del floema. Le differenze nelle condizioni di illuminazione della chioma tra i trattamenti hanno probabilmente influenzato l'assimilazione del carbonio dell'intero albero e la quantità di risorse disponibili per i centri di crescita dell’albero, contribuendo ad aumentare le differenze nella crescita e nella qualità dei frutti tra i trattamenti.

Teli riflettenti e reti ombreggianti migliorano la qualità dei frutti - Ultima modifica: 2022-07-18T14:07:47+02:00 da Sara Vitali

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome