Uva da tavola, come vincere le nuove sfide commerciali

simposio
logo dell'8° Simposio uva da tavola
Dal campo alla tavola, dalla produzione alla conservazione, al trasporto, al packaging e alla commercializzazione dell'uva da tavola. Il 5 ottobre a Bari si svolgerà una tavola rotonda internazionale durante la quale saranno affrontati tutti i temi cruciali per il mercato sempre più globale di questo prodotto e più in generale dell'ortofrutta

L’uva da tavola e i prodotti agroalimentari freschi deperibili in generale, stanno affrontando nuove e decisive sfide commerciali che necessitano sempre di più di gestione logistica efficiente nonché di nuove e più dinamiche capacità di commercializzazione. I nuovi mercati richiedono gamma, standardizzazione e normalizzazione commerciale, perfetta gestione della catena del freddo, trasporti e piattaforme logistiche perfettamente integrate nelle infrastrutture e lungo i corridoi intermodali delle merci. Oggi più che mai la gestione efficiente della catena dell’offerta consente di creare valore, generare risparmi, rafforzare il vantaggio competitivo per tutti quelli che riusciranno a ottimizzarla. Anche grazie alle nuove tecnologie Ict.

Clicca qui per iscriverti al simposio

Il sistema Italia gioca un ruolo determinante nello scenario, le sue produzioni sono sempre più appetibili perché accompagnate da consolidate pratiche commerciali e logistiche. Ma le sfide per l'uva da tavola sono dinamiche e i nuovi mercati dell’est, sia dell’Europa che del mondo, pongono nuove condizioni nella domanda di mercato e non si deve restare indietro.
Serve una nuova capacità di fare gamma e normalizzazione del prodotto, volumi e copertura di stagionalità, tempi certi e modalità di consegna sempre più piegata alle richieste del cliente. Tutto questo mentre i canali di vendita si rinnovano e il consumatore è sempre più volubile e fluido intorno a un concetto di qualità non solo safety ma anche commerciale.

uva

Di tutti questi temi si parlerà durante la tavola rotonda internazionale dal titolo “Uva da tavola e prodotti freschi alla sfida dell’internazionalizzazione” che si svolgerà durante l'ottavo simposio dell'uva da tavola in programma dall'1 al 7 ottobre in Puglia e Sicilia. E proprio il 5 ottobre a Bari, esperti e uomini d'impresa, tutti appartenenti ai settori della produzione, commercializzazione e gestione distributiva delle merci si riuniranno per confrontarsi cercando di dare una visione d'insieme, che farà luce sulla reale portata delle sfide globali e proverà a dare delle piste di riflessione per soluzioni efficaci nella competizione globale.

Il programma del convegno si articolerà su tre sessioni solo schematicamente distinte: gestione della catena del freddo, sfide dell’internazionalizzazione, domanda di mercato, con la logistica che intersecherà in modo trasversale, come si conviene, le varie tematiche e riflessioni. Un’attenzione particolare sarà posta sull’interscambio commerciale verso l’area euroasiatica. A margine dell’evento internazionale, nello spazio pomeridiano, si terrà un focus sull’export italiano dei deperibili di fronte alle nuove opportunità commerciali che il mercato mondiale sta offrendo.

L’approccio metodologico seguito da questo focus sarà quello della tavola rotonda, dove alcuni interventi più approfonditi e quantitativi si accompagneranno ad altri più qualitativi e di scenario.
Gli associati Fruitimprese, le Op e i consorzi di prodotto saranno i principali interessati al focus e alle tematiche in discussione oltre a essere parte attiva ai dibattiti che si alterneranno nelle due ore di lavori. Ice, Crea oltre ad altri enti, istituzioni, organizzazioni agricole che operano sul territorio nazionale nello sviluppo e la promozione dei deperibili a livello internazionale saranno coinvolte nella sessione pomeridiana. Ecco il programma nel dettaglio:

MATTINA
Ore 9,00-9,30: Apertura lavori a cura del Comitato Organizzatore e saluti istituzionali
Ore 9,30: avvio della tavola rotonda a cura del Chairman Luca Lanini

Ore 9,30-10,20 – Prima SESSIONE
Gestione catena del freddo: logistica e rintracciabilità lungo tutta la Supply Chain grazie alle nuove tecnologie abilitanti
Parliamo di:
• Produzione, Logistica, Tecnologia per il controllo dei flussi e mantenimento qualità

Ore 10,30-11,20-Seconda SESSIONE
Le Sfide dell’Internazionalizzazione: alla conquista di nuovi mercati con nuovi prodotti
Parliamo di:
• Nuovi Mercati, Nuovi Prodotti

Ore 11,30-12,20 – Terza SESSIONE
La richiesta del Mercato: servono marketing e servizi ad alto valore aggiunto
Parliamo di:
• Servizi al cliente, E-commerce, Gamma, Qualità, Volumi

Ore 12.30: Chiusura lavori della prima parte
Ore 12.35: Pausa e light lunch per i congressisti

POMERIGGIO:
Focus Export Italiano: ore 14,15 - 16,30

Ore 14,15 - 16,30 - SESSIONE Produzione, Mercato e Servizi
L’Export Italiano dei perishables di fronte alle nuove opportunità commerciali
Parliamo di:
• Nuove opportunità di mercato per l’Export Italiano
• Nuovi servizi per le Imprese a sostegno e rilancio dell’Export
Case study Paesi GCC

Info: segreteria congressuale, e-mail: giacomelli@soluzioniverona.it

Leggi anche: Uva da tavola, innovazione unica via per il rilancio

Leggi anche: Uva da tavola, scommettere sul rinnovamento varietale

Leggi anche: Uva da tavola, il miglioramento genetico non si ferma

Leggi anche: Uva da tavola, le tecniche colturali per produrre di più e meglio

Leggi anche: Uva da tavola, novità per la gestione del post raccolta

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome